Contesto di vita e di lavoro favorevole alla salute

Agire su contesti di vita e lavoro per facilitare stili di vita sani e sostenibili

Uno stile di vita salutare riduce significativamente il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e tumori nonché di morire precocemente. Adottare una sana alimentazione, praticare attività fisica, mantenere il peso nella norma, non fumare e non bere alcol, sono i modi migliori per porre le basi per un invecchiamento attivo e rimanere a lungo in buona salute ed autonomi.

Tutti i settori della pubblica amministrazione e la società civile possono contribuire a rendere più facile (o più difficile) condurre una vita sana e sostenibile. La sfida è di facilitare ai cittadini scelte salutari, convenienti e alla portata di tutti, attraverso interventi intersettoriali su consumi, urbanistica, luoghi di lavoro e di studio, trasporti, tutela ambientale.

La scuola deve rafforzare il suo ruolo di promotore di salute, anche al di là dei contenuti dei curricula formativi. Le aziende devono prendere sul serio la responsabilità sociale d'impresa e, oltre a garantire la sicurezza sul lavoro, promuovere benessere organizzativo e stili di vita sani tra i propri dipendenti. L’amministrazioni pubblica, a maggior ragione, deve dare il buon esempio in coerenza con la propria vocazione e ruolo istituzionale.

Il lavoro dei professionisti provenienti dai diversi ambiti (personale medico, sportivo, sociale) in tema di promozione di sani stili di vita è di grande importanza, sia per i frequenti contatti con la popolazione, sia per la fiducia di cui godono.